PROSSIMI APPUNTAMENTI

Mag
26
Dom
IL LIBRO INCANTATO
Mag 26@17:30–18:30

Domenica 26 maggio | ore 17:30
IL LIBRO INCANTATO
Spettacolo conclusivo del laboratorio di teatro ragazzi

In scena
Alessia Bazan, Matteo Boccaccini
Marta Galli, Gabriele Guarnieri
Lara Lorenzini, Eliana Vaccaro


Guidati da
Sissi Abbondanza e Roxana Iftime
Ingresso libero. Posti limitati. Prenotazione consigliata.
Info e prenotazioni: 055.6236195 | 335.6270739 | info@chille.it

Per la prima volta nella storia della letteratura un libro del tutto speciale viene dato alle stampe. Lo scrittore Gabriel Steward osa qualcosa in più nella sua storia… tanto che lui stesso se ne innamorerà come un Dorian Gray della sua creazione: amore che lo porterà lontano dalla sua amata Londra direttamente catapultato nella sua stessa storia…

Che succederà ai personaggi quando incontreranno il loro creatore? Come reagiranno i buoni ed i cattivi quando sapranno che il loro mondo è fatto di parole, e che loro stessi sono solo il risultato di bei paragrafi letterari?

Il libro incantato è uno spettacolo teatrale interamente autoprodotto lungo il percorso laboratoriale durato da ottobre a maggio. Il terreno pedagogico esplorato durante ogni incontro parte imprescindibilmente dalla libertà di espressione, sfruttando tecniche teatrali di improvvisazione, ma anche esercizi di training dell’attore consolidati negli anni dalla compagnia, dando ad ogni partecipante lo spazio e l’ambiente più adatto per poter creare e portare alla luce la propria visione artistica che in una fusione magica si rapporta necessariamente all’altro e all’altrui fantasia.

 

Giu
6
Gio
C’ERA UNA VOLTA… IL MANICOMIO
Giu 6@21:30–23:45

Giovedì 6 giugno | ore 21:30
_Passeggiata
nell’ex manicomio di S. Salvi
_
C‘ERA UNA VOLTA… IL MANICOMIO
viaggio-affabulazione
di e con Claudio Ascoli

Ingresso 12€ | Ridotto Coop/Arci 10€ Carta dello Studente 8€

Posti limitati. Prenotazione obbligatoria
Pagamento anticipato con Paypal, bonifico o contanti.

Info e prenotazioni 055.6236195 335.6270739 | info@chille.it

“C’era una volta…il manicomio”, affabulazione itinerante di e con Claudio Ascoli, è un viaggio nella memoria: duro, emozionante, divertente, ogni sera diverso dalla precedente… perché San Salvi possa davvero ripartire dalla cultura e dalla memoria!

Dopo aver invaso ben 17 manicomi in tutt’Italia, ogni volta analizzando e mettendo in discussione le singole storie e soprattutto l’oggi di questi luoghi, ritorna ora dov’era nata nel 1999. E per la replica n. 604 ritorna arricchita dal confronto con altre realtà, talvolta più abbandonate, talaltra più avanzate.

Giu
19
Mer
TESTE TONDE E TESTE A PUNTA
Giu 19@21:30–22:30

Mer 19 | Gio 20 | Ven 21 giugno | h 21:30
Chille de la balanza – Laboratorio
TESTE TONDE E TESTE A PUNTA
da Bertolt Brecht

Ingresso 12€ | Ridotto Coop/Arci 10€ | Carta dello Studente 8€
Posti limitati. Prenotazione obbligatoria
Pagamento anticipato.

Info e prenotazioni 055.6236195 | 335.6270739 | info@chille.it

In scena Fausto Barlocco, Matilde Bartolini, Clara Carusi, Alessandro Casini,
Camilla Castellani, Isabella Cervelin, Ginevra Emeri, Monica Fabbri, Margherita Festini, Cristina Giaquinta, Simone Girezzi, Giulio Grifoni, Jacopo Ermini (Papo), Anna Laffi, Silvia Licciardo, Matteo Maienza, Benedetta Marra, Beatrice Massaro, Vania Mattioli, Moretti Umberto, Matteo Pecorini e Rosario Terrone

“Teste tonde e teste a punta”: un raro, divertente, attualissimo testo scritto da Brecht nel 1933 pochi giorni prima di essere costretto a lasciare la Germania, ormai nelle mani di Hitler. In esso, in forma di fiaba, Brecht parla di un “luogo” il cui viceré incarica il presidente di una non meglio identificata Lega a… distrarre il popolo. Come? Spostandone l’attenzione dai problemi reali economici a quelli delle differenze di razza: appunto teste a punta e teste tonde; ipotizzando infine addirittura l’unione di queste due razze contro una terza: quella delle teste ad angolo…provenienti dall’altra parte del mare!

Giu
20
Gio
TESTE TONDE E TESTE A PUNTA
Giu 20@21:30–22:30

Mer 19 | Gio 20 | Ven 21 giugno | h 21:30
Chille de la balanza – Laboratorio
TESTE TONDE E TESTE A PUNTA
da Bertolt Brecht

Ingresso 12€ | Ridotto Coop/Arci 10€ | Carta dello Studente 8€
Posti limitati. Prenotazione obbligatoria
Pagamento anticipato.

Info e prenotazioni 055.6236195 | 335.6270739 | info@chille.it

In scena Fausto Barlocco, Matilde Bartolini, Clara Carusi, Alessandro Casini,
Camilla Castellani, Isabella Cervelin, Ginevra Emeri, Monica Fabbri, Margherita Festini, Cristina Giaquinta, Simone Girezzi, Giulio Grifoni, Jacopo Ermini (Papo), Anna Laffi, Silvia Licciardo, Matteo Maienza, Benedetta Marra, Beatrice Massaro, Vania Mattioli, Moretti Umberto, Matteo Pecorini e Rosario Terrone

“Teste tonde e teste a punta”: un raro, divertente, attualissimo testo scritto da Brecht nel 1933 pochi giorni prima di essere costretto a lasciare la Germania, ormai nelle mani di Hitler. In esso, in forma di fiaba, Brecht parla di un “luogo” il cui viceré incarica il presidente di una non meglio identificata Lega a… distrarre il popolo. Come? Spostandone l’attenzione dai problemi reali economici a quelli delle differenze di razza: appunto teste a punta e teste tonde; ipotizzando infine addirittura l’unione di queste due razze contro una terza: quella delle teste ad angolo…provenienti dall’altra parte del mare!

Giu
21
Ven
TESTE TONDE E TESTE A PUNTA
Giu 21@21:30–22:30

Mer 19 | Gio 20 | Ven 21 giugno | h 21:30
Chille de la balanza – Laboratorio
TESTE TONDE E TESTE A PUNTA
da Bertolt Brecht

Ingresso 12€ | Ridotto Coop/Arci 10€ | Carta dello Studente 8€
Posti limitati. Prenotazione obbligatoria
Pagamento anticipato.

Info e prenotazioni 055.6236195 | 335.6270739 | info@chille.it

In scena Fausto Barlocco, Matilde Bartolini, Clara Carusi, Alessandro Casini,
Camilla Castellani, Isabella Cervelin, Ginevra Emeri, Monica Fabbri, Margherita Festini, Cristina Giaquinta, Simone Girezzi, Giulio Grifoni, Jacopo Ermini (Papo), Anna Laffi, Silvia Licciardo, Matteo Maienza, Benedetta Marra, Beatrice Massaro, Vania Mattioli, Moretti Umberto, Matteo Pecorini e Rosario Terrone

“Teste tonde e teste a punta”: un raro, divertente, attualissimo testo scritto da Brecht nel 1933 pochi giorni prima di essere costretto a lasciare la Germania, ormai nelle mani di Hitler. In esso, in forma di fiaba, Brecht parla di un “luogo” il cui viceré incarica il presidente di una non meglio identificata Lega a… distrarre il popolo. Come? Spostandone l’attenzione dai problemi reali economici a quelli delle differenze di razza: appunto teste a punta e teste tonde; ipotizzando infine addirittura l’unione di queste due razze contro una terza: quella delle teste ad angolo…provenienti dall’altra parte del mare!