FESTIVAL STORIE INTERDETTE 2018

A 40 anni dalla legge Basaglia
FESTIVAL STORIE INTERDETTE
San Salvi (Firenze)
11-12-13 maggio 2018

in collaborazione con
MiBACT, Regione Toscana, Comune Firenze, RAT, Fondazione Basaglia, Conferenza Basaglia, La società della Ragione, Associazione memoria viva San Salvi Carmelo Pellicanò,
Biblioteca Chiarugi, La Nuova Tinaia,                  Studenti Istituto Peano e Liceo Gramsci

 

Per partecipare a tutti gli spettacoli: abbonamento € 10
*prenotazione obbligatoria

VENERDì 11 MAGGIO

>> ore 16:00 | Visita
La Tinaia Centro di attività espressive

>> ore 17:30 | Esposizione
I paesi manicomi Vernissage esposizione a cura di Esplorazioni Urbane (www.esplorazioniurbane.it). Sarà presente Annibale Fanali.
L’esposizione sarà aperta per l’intera durata del Festival.
Sono previste altre attività collaterali con presentazioni di video, film, libri, esposizioni.

>> a seguire | Incontro
Legge 180 13 maggio 1978: chiudono i manicomi
13 maggio 2018: i giovani domandano
Studenti universitari (Psichiatria, Medicina, Psicologia, Dams…) incontrano ed interrogano
Pietro Clemente antropologo, Peppe dell’Acqua psichiatra, Massimo De Berardinis psichiata, Grazia Zuffa psicologa del Comitato Nazionale di Bioetica.

>> ore 19:30 *APERICENA<<

>> ore 21:00 | Narrazione | Teatro
In scena i 4 Artisti, selezionati nel Bando Storie interdette, che presentano le loro creazioni. Votazione pubblico e giuria.

  • Filippo Mugnai, Montevarchi-Arezzo con Non so cosa sia una rivoluzione.
    La vita di Alberto, buttato “fuori” dopo 42 anni di vita in manicomio… rinchiuso perché orfano.
  • Francesca Ritrovato, Girifalco-Catanzaro con Leonilde.
    La vita di Leonilde, chiusa 40 anni nel manicomio di Girifalco… per salvare l’onore.
  • Daniela Solea, Pescia-Pistoia con RSSP – Resoconto Sincero di un Soggiorno in Psichiatria.
    L’esperienza di un’amica in un reparto psichiatrico.
  • Luigia Tamburro, Pescara con Il caleidoscopio dell’anima.
    Una bambina, divenuta donna, racconta la storia del rapporto con suo padre schizofrenico ma mai internato grazie alla Basaglia.

SABATO 12 MAGGIO

>> ore 16:00-19:00 | Archivi
Idana Pescioli. Fatti e storie di ordinaria follia pedagogica.
Visita all’Archivio Pescioli presso la Scuola primaria Andrea del Sarto
a cura della Fondazione Pescioli e dei ragazzi della 4A LL G.Peano

>> ore 17:30 | Libri
Matricola zero zero uno di Nicola Graziano

Franco Corleone, curatore della chiusura degli O.P.G., presenta il libro in presenza dell’autore e al fotografo Nicola Baldieri. Matteo Pecorini ne legge alcune pagine.

>> ore 19:30 *APERICENA<<

>> ore 21:00 | Teatro
Giuliano Scabia legge il suo poema Canto del Paradiso.
A seguire in scena i 4 Artisti, selezionati nel Bando Storie interdette, che presentano le loro creazioni. Votazione del pubblico.

>> ore 23:00 | Passeggiata
In attesa del giorno anniversario… Claudio Ascoli dei Chille de la balanza in *Passeggiando nella notte di San Salvi. Edizione speciale

con la presenza dei suoni dal vivo di Lilac for people: Francesca Gaza voce, Jacopo Fagioli tromba, Federico D’Angelo sax baritono, Alessandro Mazzieri basso, Luca Sguera tastiere – elettronica, Mattia Galeotti batteria.

DOMENICA 13 MAGGIO

>> ore 16:00-19:00 | Archivi
Idana Pescioli. Fatti e storie di ordinaria follia pedagogica.
Visita all’Archivio Pescioli presso la Scuola primaria Andrea del Sarto
a cura della Fondazione Pescioli e dei ragazzi della 4A LL G.Peano

>> ore 16:30 | Memoria
Vernissage cartellone Murale San Salvi.
Storia della realizzazione del murale, maggio 1978.

>> ore 17:15 | Teatro
In scena i 4 Artisti, selezionati nel Bando Storie interdette, che presentano le loro creazioni. Ultima votazione del pubblico.

>> ore 18:30 | Libri
Il paese dei pazzi | Un libro di Pino Vitaliano. Presenta, con l’autore, Pietro Clemente

>> ore 19:30 *APERICENA<<

>> ore 21:00 | Teatro Canzone
Alessia Arena con Francesco Catalucci *Per Alda Merini.
Chille de la balanza *Omaggio a Dino Campana.

>> A seguire | Premio Festival
Consegna materiali Archivio della memoria di San Salvi, raccolti sino ad oggi.
Consegna dei premi agli Artisti vincitori del Bando con la presenza di rappresentanti Fondazione Basaglia e Conferenza Basaglia.